Il piatto del giorno è servito.

Ristogolf 2018: il racconto della quarta tappa

31 Luglio – Golf Club La Pinetina | Tappa 4

Appuntamento nel cuore della Lombardia, il Golf Club La Pinetina fa da cornice alla quarta tappa di Ristogolf con settanta ettari di verde immersi nel Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate.

Alla mattina i ristogolfisti si ritrovano intorno al tavolo della colazione: biscotteria, brioches e frutta fresca di stagione by ristorante Da Vittorio e caffè Nespresso by IVS Italia. Al suono della partenza, è tempo di salire sui golf car e iniziare la gara! Il cielo terso, il sole caldissimo ed è subito il momento di uno stop alla buca 4. Gli spaghetti con crema di melanzane affumicate, pomodoro pachino e acciuga del Cantabricodi Enrico e Roberto Cerea per L’Architettura del Gusto accolgono i giocatori insieme a un calice di vino bianco Gramogliano by Canus.

Ancora qualche tiro e poi, cosa c’è di meglio di un gelato in una giornata caldissima di piena estate? In buca 7 i golfisti ringraziano la Gelateria Puro 100% di Gallarate (VA)per il gusto speciale cioccolato Cacao Barry e grappa Segnana, accompagnato da Champagne Deutz Demi-sec. A metà percorso, invece, ritorna lo chef Pier Giorgio Parini insieme a Koppert Cress che ancora una volta sbalordiscono i partecipanti con un roast-beef di Narce con Zorri Cress e Adji Cress in abbinamento al cocktail “Segna al Green” by Grappa Segnana. Sperimentare e stupire sono le parole d’ordine di Ristogolf.

La sfida continua ed è bello vedere i giocatori ridere sul campo. Ad allietarli ancora di più le buvette alle buche 11 e 13: un hamburgher alla Da Vittorioe birra Leffe, nella prima, una pizza gourmet by Molino Dallagiovanna e Champagne Deutz Brut, nella seconda. Poi il gran finale, alla buca 18 il vice presidente di Ristogolf Giancarlo Morelli attende i golfisti con una tartare di fassona, canapa, mango e alghe. E c’è chi la accompagna a un calice di vino Rosso Refosco dal Peduncolo Rosso by Canus.

A fine gara, accaldati e divertiti, si ritorna in club house dove stanno per cominciare gli show cooking della serata. Ad iniziare è lo chef Edoardo Fumagalli de La Locanda del Notaio, che presenta una spuma di patate, crumble al cacao e uovo di quaglia pochè al tartufo nero. Dopo di lui Davide Caranchini, chef del ristorante Materia, che porta linguine con salsa all’asperula, caviale di aringa affumicata e abrotano. Due giovani chef, entrambi motivati da passione e tecniche acquisite, due promesse della ristorazione.

Terminate poi le premiazioni, come ad ogni appuntamento di Ristogolf, i giocatori si ritrovano per il Gourmet Party a cura del ristorante Da Vittorio, la cena conclusiva della giornata che unisce racconti, voci, gusti e sorrisi. È l’ultima tappa prima della consueta pausa estiva, Ristogolf augura buone vacanze e dà appuntamento a settembre.

Tutte le news su www.ristogolf.com