Il piatto del giorno è servito.

Gara con vista: Ristogolf 2017 arriva in Toscana – Tappa 3

Il 7 luglio si è tenuta la terza tappa del Circuito Ristogolf 2017 by KitchenAid & Estra, che giunge così a metà percorso su un totale di sei avvincenti appuntamenti in giro per l’Italia. La gara entra nel vivo e, questa volta, i giocatori si sono incontrati in terra toscana.

A fare da sfondo alla competizione per la terza giornata è stato il paradiso dell’Argentario Golf Club, nel cuore della Maremma. Un tracciato vario che ha offerto ai giocatori scorci panoramici mozzafiato; dall’alto del promontorio del Monte Argentario e circondati dal mare, i partecipanti hanno potuto godere di una vista diversa ad ogni buca, oltre che usufruire di una speciale convenzione per soggiornare presso l’esclusivo Argentario Golf Resort & Spa.

Il benvenuto, tra i toni del verde e dell’azzurro, è subito da togliere il respiro. Il percorso si apre all’accoglienza, come di consueto, con frutta fresca di stagione, biscotteria, brioches e Caffè Nespresso, il tutto servito sulla terrazza vista mare. Gli animi sono caldi e i golf cart pronti a partire, la gara ha inizio. Il tempo di qualche tiro e si rimane meravigliati dal panorama offerto dalla buca 3, la buvette dall’alto domina il campo e si affaccia sull’acqua cristallina. Qui, ad accogliere i giocatori c’è lo chef Emiliano Lombardelli del ristorante Gourmet con Gusto di Porto Santo Stefano (GR) con un piatto gourmet che racchiude l’estate al suo interno: “Gamberi come un Mojito”. Le evoluzioni tra i green proseguono ed è subito il momento di fermarsi per un’altra pausa golosa alla buca 6, che propone un bolero con pistacchio e fragole. Dalla tradizione del sud, arrivano in buca 9 gli gnocchi alla sorrentina del ristorante Da Vittorio, deliziosi in abbinamento a un Sasseo Masseria Altemura by Zonin 1821. Il resident chef del ristorante Argentario Golf Resort & Spa, Riccardo Cappelli, stupisce invece con due portate a base di pesce. Caposaldo toscano, la panzanella maremmana con scampi arrostiti alla buca 11 e, alla 13, quinoa con crema di avocado e gamberi in abbinamento a Champagne Brut Veuve Clicquot. Uno stop ancora prima di tornare in club house e posare i ferri, non si può resistere al frittino di paranza della buca 17, accompagnato dall’ormai noto cocktail “Kalamansi” by Glenmorangie Whisky.

I giocatori rientrano quindi al resort dopo la giornata di sole sul campo, c’è chi torna soddisfatto del risultato e chi deluso per un colpo mancato, ma il sano sport e il buon cibo assaporato lasciano tutti concordi sul divertimento. Verso le 19:30 inizia uno degli appuntamenti più attesi di Ristogolf, lo showcooking degli chef ospiti. Emiliano Lombardelli introduce e accompagna i protagonisti della serata: Ivan Silvestri del ristorante Alicina Hosteria di Porto Ercole (GR) e Maurizio Bardotti de Il Colombaio di Casole d’Elsa (SI). Il primo presenta un raviolo in brodetto di vongole e zenzero, colori estivi e profumo intenso, mentre il secondo porta un classico del suo ristorante, la toscanità rivisitata della “finta ciliegia”… di fegatini.

Tutti sulla terrazza panoramica poi per dare il via, con il tramonto, al Gourmet Party ad opera del ristorante Da Vittorio, buffet di dolci realizzati con Cacao Barry, i migliori vini di Zonin 1821, Champagne Veuve Clicquot Brut e acqua Panna e S.Pellegrino. Per finire una selezione di Glenmorangie Whisky, Caffè Nespresso e degustazione di sigari.

Sulle note di un pianoforte che suona sul balcone dell’Argentario, si chiude anche questa terza tappa. Ristogolf si concede una piccola pausa estiva per poi riprendere la seconda parte del tour sui Colli Berici, ci aspettano ancora spettacolari tracciati e tanti piatti gourmet.