CHEFS & CO.
OLD STORIES

Grand Cru

 

Molto spesso si sente parlare di Grand Cru in associazione a vino e birra.

Ma cos'è il Grand Cru? E perché viene attribuito alle bevande?

Per poter parlare di Grand Cru bisogna accennare il Cru. Il termine Cru è di origine francese a cui non corrisponde un'esatta traduzione nelle altre lingue.

 

In generale, il Cru indica terreni o regioni vitivinicole più ampie con particolari caratteristiche di notorietà, originalità e qualità. Il vigneto Cru gode di favorevoli condizioni, che vanno dal clima alle particolari caratteristiche organolettiche del terreno.

 

Da un punto di vista qualitativo la produzione dei singoli cru è stata creata la scala dei cru. Al prodotto migliore viene attribuito un valore di 100% e viene assunto come punto di riferimento per classificare gli altri. Tutto ciò serve a dare un prezzo al vino proveniente da ogni cru, ma anche ai terreni in vendita.

 

Al gradino qualitativo più alto è posto il Grand Cru, seguito da Premier CruDeuxième Cru e via discorrendo. La detenzione del titolo "grand cru" garantisce non solo la qualità del prodotto al consumatore, ma anche la maggiore possibilità di guadagni al produttore.

 

Il produttore di vino per eccellenza è la Francia che vanta grandi aree di produzione di vini Premier Cru e Ggrand Cru: fra queste, la Borgogna, la Savoia e l'Alsazia, regioni nelle quali le uve vengono lavorate vigna per vigna in modo tale da non entrare mai a contatto fra loro.

In occasione dell'Esposizione Universale di Parigi del 1855, Napoleone III richiese di poter stilare una graduatoria dei migliori vini francesi. Questa fu la prima classificazione dei grand cru e riscosse di grande fama per la novità di presentare un vino di pregio, riconosciuto come tale dalla legge. In tal modo, i prezzi aumentano e la notorietà del vino riesce a trainare anche quelli meno famosi della stessa zona.

 

L'Italia è il secondo paese al mondo, dopo la Francia ad essere la maggiore produttrice di vino. Esiste una particolare associazione, il Comitato Grandi Cru d'Italia, nato nel 2006 per tutelare ed accrescere il prestigio di aziende che da almeno 20 anni producono grandi vini. Si può definire Cru solo un vino prodotto in Italia a partire dauve autoctone, insignito di riconoscimenti da guide e pubblicazioni autorevoli.

 

Nel 2011 è stata stilata una classifica ufficiale dei vini italiani Grand Cru più ricercati e apprezzati al mondo. Questa classificazione si basa sui livelli di prezzo e sulla minore percentuale di lotti invenduti (ripresa anche da importanti testate, quali IlSole24oreIl Mondo e China Securities Journal). La lista prevede ben 28 vini, provenienti da Veneto, Toscana e Piemonte.

 

Brunello di Montalcino Riserva Biondi Santi (Toscana)
Toscana Super Tuscan Masseto Tenuta dell'Ornellaia (Toscana)
Barolo Monfortino G. Conterno (Piemonte)
Amarone Riserva Dal Forno (Veneto)
Barolo Riserva Rocche del Falletto B. Giacosa (Piemonte)
Super Tuscan Redigaffi Tua Rita (Toscana)
Amarone Riserva Quintarelli (Veneto)
Super Tuscan Sassicaia Tenuta San Guido (Toscana)
Barolo Sperss Gaja (Piemonte)
Barolo Brunate Voerzio (Piemonte)
Super Tuscan Messorio Le Macchiole (Toscana)
Barbaresco Riserva Asili B. Giacosa (Piemonte)
Brunello di Montalcino Madonna del Piano Valdicava (Toscana)
Brunello di Montalcino Riserva Soldera (Toscana)
Super Tuscan Solaia Antinori (Toscana)
Barbaresco S.Stefano B. Giacosa (Piemonte)
Barolo Granbussia A. Conterno (Piemonte)
Barbaresco Gaja (Piemonte)
Super Tuscan Ornellaia Tenuta dell'Ornellaia (Toscana)
Barolo Cascina Francia G. Conterno (Piemonte)
Barolo Vigneto Arborina E. Altare (Piemonte)
Super Tuscan L'Apparita Castello di Ama (Toscana)
Barolo Cannubi Boschis Sandrone (Piemonte)
Super Tuscan Pergole Torte Montevertine (Toscana)
Super Tuscan Saffredi Le Pupille (Toscana)

Super Tuscan Tignanello Antinori (Toscana)

Super Tuscan Oreno Sette Ponti (Toscana)
Super Tuscan Flaccianello Fontodi (Toscana)

 

Da poco si è anche diffusa la birra Grand Cru, con riferimento al prodotto più pregiato dell'azienda. L'unica birragrand cru d'Italia viene prodotta da Birra Moretti, realizzata in occasione del 150° anno di attività del birrificio.

 

Birra Moretti Grand Cru è stata pensata per i grandi intenditori: l'alta fermentazione, che continua in bottiglia, ilcolore ambrato e gli alti standard qualitativi sono alla base di questo prodotto. L'aroma speziato e il corpo intenso sono garantiti dal prezioso tappo in sughero, il tutto in una speciale bottiglia in vetro da 75 cl. La birragrand cru dà il meglio di sé ad una temperatura di 3 gradi, e si abbina a moltissimi piatti della migliore tradizione italiana: primi non troppo speziati, carni bianche, arrosti, selvaggina e formaggi freschi.

 

Tanto è importante fregiarsi del titolo di grand cru che lo scorso 14 novembre, a Roma, si è svolta la premiazione del concorso per il Premio Birra Moretti Gran Cru, alla prima edizione. A vincere il premio è stato Giuliano Baldessari, sous chef del ristorante "Le Calandre" nel padovano, gestito da Massimiliano Alajmo. Inoltre Birra Moretti si è riconfermata Main Sponsor dell'VIII Edizione di Identità Golose 2012 riproponendo il vincitore della prima edizione Baldessari e gli altri due finalisti del concorso 2011, Giovanni Sorrentino e Antonio Cuomo, premiati per la loro cucina d'autore.

 

 

Redazione

 

 

CONTACT
Per metterti in contatto con noi:
invia una e-mail a:
redazione@mychef.tv
oppure chiamaci allo:
+39 045 7111622
Per la tua pubblicità:
adv@mychef.tv
Testata online registrata al Tribunale di Verona
con il n. 1947 del 6 aprile 2012
Direttore responsabile: Manuela Vanni
Editore: Morgan Babsia, Aromi S.r.l.


TITOLARE DEL TRATTAMENTO È AROMI S.R.L.
SEDE OPERATIVA
VIA CA’ NOVA ZAMPIERI, 4/E 37057 VERONA
TEL +39 045 7111622
P. IVA N. 04020930238